Antonio Bortone su Monique Van der Vorst: attenzione a parlare di miracolo.
“Per dare un giudizio attendibile bisognerebbe conoscere le cartelle cliniche. Certo che ci sono lesioni midollari parziali che portano a un recupero funzionale anche a distanza di anni. Attenzione quindi a parlare di miracolo, potrebbe innescare false aspettative in altri pazienti”. Lo dichiara Antonio Bortone, presidente dell’Associazione italiana fisioterapisti (Aifi), che commenta così il caso di Monique Van der Vorst, l’atleta disabile olandese che dopo 13 anni è tornata a camminare. Prosegue Bortone: “Riguardo a queste lesioni, a livello di ricerca stiamo affrontando un universo ancora misterioso, in parte inesplorato. Stiamo pian piano conoscendo il mistero della neuroplasticità. Ci sono delle aree del sistema nervoso centrale che generano, a volte spontaneamente, per stimolazione esterna o per induzione terapeutica, una supplenza funzionale”. Il Presidente dell’Aifi raccomanda quindi prudenza.